Portico e San Benedetto

Italicus, Forlì ricorda ferroviere eroe

Forlì ha ricordato con una cerimonia il ferroviere Silver Sirotti, medaglia d'oro al valor civile, vittima dell'attentato al treno Italicus (12 morti e 48 feriti) avvenuto la notte del 4 agosto 1974 al termine della galleria di san Benedetto Val di Sambro, nel tratto appenninico della linea Firenze-Bologna, e rivendicato da 'Ordine nero'. Sirotti, 25 anni, in servizio come controllore, era sopravvissuto all'esplosione ma con un estintore non aveva esitato a risalire sulla carrozza devastata e in fiamme. Il suo intervento salvò molte vite, ma gli costò la sua, vinto dal fuoco e dal fumo. Due giorni dopo la commemorazione dell'eccidio alla stazione di Bologna (85 morti e 200 feriti), l'Emilia-Romagna ha reso omaggio a Sirotti nel parco pubblico che la sua città gli ha dedicato, con un intervento del sindaco Davide Drei. Erano presenti i familiari, tra cui il fratello Franco, le autorità cittadine e i gonfaloni di Comune e Provincia. Fiori sono stati deposti al cippo che ricorda il suo sacrificio.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie